Inna Goff è uno scrittore sovietico popolare che è l'autore del testo della canzone leggendaria intitolata "Russian Field". Vuoi saperne di più sulla vita e il lavoro di questa poetessa?

biografia

Goff Inna

Il futuro scrittore è nato il 24 ottobre 1928in una famiglia di specialisti TB di successo Anatoly Hoff e insegnante di francese Zoe Goff. Purtroppo, le ragazze giovani sono venuti nella Grande Guerra Patriottica, che ha influenzato il suo lavoro. Nell'estate del 1941 la città di Kharkov era in stato d'assedio. E 'per questo motivo la famiglia Goff è stata evacuata la città siberiana di Tomsk. Lì, Inna organizza l'ospedale e lavora come bambinaia. A proposito di anni difficili sopportato nella parte posteriore militari (ospedali, coda, la morte permanente, distrutto le speranze e t. D.) Esso non solo dire nei suoi scritti.

Il periodo postbellico

Quando la guerra finì, Inna si trasferì a Mosca. Eccola l'Istituto Letterario intitolato a Maxim Gorky e frequenta seminari poeta Mikhail Svetlov. E più tardi, dopo aver cambiato direzione, arriva alle conferenze dello scrittore di prosa Konstantin Paustovsky. Come uno studente Inna ha sposato il suo compagno di classe Konstantin Vanshenkin, che diventerà un famoso poeta.

Fu durante questo periodo in cui Goff Inna si sarebbe ritrovatamestiere letterario. E il successo non aggira lo scrittore di talento. I primi raggi di gloria illuminano Inna nel 1950. Alla prima competizione di tutti i sindacati per l'Unione dei migliori libri per bambini, Goff ha ricevuto il suo primo premio per un racconto intitolato "I am a Taiga". Di grande interesse è stata un'altra opera di Inna - "Heartbeat". Qualche anno dopo, un nuovo scrittore di libri - "Punto di ebollizione". In esso, Goff Inna parla dei lavoratori ordinari della mietitrebbia chimica, situati in periferia.

creazione

Creatività Inna ha avuto un grande successo cometra i critici e tra i lettori ordinari. Gli esperti di letteratura hanno notato la vivacità della lingua e l'entusiasmo, che era presente nelle opere di Goff. Pertanto, non sorprende che i grandi editori abbiano volontariamente stampato un giovane scrittore. Così, nel 1960 è stata pubblicata la storia "The Northern Dream". E nel 1961 fu pubblicato un ciclo chiamato "Queue for Kerosene". Il 1963 fu caratterizzato dall'uscita del romanzo di Inna "The Phone Calls at Night". In queste opere la ragazza riproduceva le sue impressioni giovanili sui tempi duri della Grande Guerra Patriottica.

"Campo russo"

Lo scrittore ha perfettamente padroneggiato i generistoria e storia. Tutti i personaggi di Goff erano dotati di personaggi umani viventi, quindi volevano entrare in empatia. Gli eroi di Inna caddero in un mondo difficile, ma tuttavia bello. E le opinioni atipiche dello scrittore su cose apparentemente banali e il suo delizioso senso dell'umorismo hanno dato alle opere un fascino speciale.

Gradualmente Goff Inna inizia a cambiarlarepertorio: dalle immagini popolari la ragazza diventa più elegante, si può dire prosa elitista. Così, i cicli "Come vestire i gondolieri" e "Storie-viaggi" sono dedicati ai viaggi in Italia, e "Gli alberi familiari" sono schizzi dello scrittore sui sobborghi.

Poesie di Inna Goff

Al giorno d'oggi lo scrittore è noto non solo per scrivere storie interessanti, ma anche per le sue opere liriche.

Poesie di Inna Goff

Goff Inna ha iniziato a scrivere poesie nelgiovani. Tuttavia, la ragazza rapidamente e inaspettatamente è passata alla prosa. Tuttavia, non smise di scrivere poesie. Nel corso degli anni, Inna ha scritto quello che viene chiamato "sul tavolo". E fu solo grazie a Mark Bernes, Jan Frenkel e Eduard Kolmanovsky, che misero in musica le poesie di Goff, che il pubblico avrebbe potuto conoscere i testi dell'autore. Al momento, canzoni come "The North Wind", "Ti sorrido", "Russian Field", "When You Stop Loving You", "Augustus" e altri sono dei classici popolari riconosciuti.