Una persona può anche avere la rabbia. Questo accade non così spesso, ma succede ancora. Può essere trasmesso attraverso il morso di un animale malato. Il virus è presente anche nella saliva umana. Ciò significa che cautela quando si contatta una persona infetta non interferirà. Il più pericoloso è il morso multiplo e profondo degli animali. Una maggiore probabilità di infezione avverrà se le braccia, il collo, la testa, la mucosa della bocca (ad esempio, la guancia viene spazzolata) sono danneggiati. La rabbia nell'uomo può verificarsi anche a causa di un piccolo graffio, che ha lasciato l'animale infetto.

È accertato che dopo l'infezione, i gatti sono contagiosi fino a tre giorni, i cani fino a cinque anni. I pipistrelli possono diffondere l'infezione molto più a lungo. Alla persona tutto procede sempre in modo diverso.

Rabbia negli umani

Qui tutto dipende dalle caratteristiche individualicorpo. Non ci sono praticamente casi identici. In media, la malattia dura fino a quarantacinque giorni. Alcuni hanno il tempo di riprendersi in quindici giorni, e alcuni per il recupero non sono sufficienti e tre mesi. La rabbia, il periodo di incubazione può durare da dieci a cento giorni, può portare a grandi problemi. Non aspettare che passi. Consultare immediatamente un medico. Le complicazioni possono essere serie. I primi segni di rabbia in una persona dovrebbero sapere tutto. La malattia è rara, ma comunque pericolosa.

La rabbia nell'uomo si manifesta in due forme: in violento o paralitico. Nel primo caso, una persona ha la febbre, che può durare per diversi giorni. I sintomi possono anche includere dolore nel corpo, prurito grave o moderato, bruciore al sito di un morso, dolore nella parte posteriore della testa. Spesso in pazienti ci sono anche allucinazioni. La condizione della persona infetta è depressa, molte persone iniziano a percepire le solite cose in modo diverso, tutto sembra a loro in toni cupi.
La rabbia negli umani è accompagnata dal più forteeccitazione nervosa. Con esso è direttamente associato all'aumento della frequenza cardiaca (che può causare malattie di questo organo), così come alla respirazione rapida. Prima o poi, appariranno gli spasmi della faringe. A causa loro, diventa impossibile non solo mangiare cibo, ma anche acqua.

Il comportamento del paziente può essere specifico. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che inizia a tormentare varie fobie, che non erano in precedenza. È straordinario che il paziente possa avere paura degli spazi chiusi e aperti allo stesso tempo.

Nel tempo, ci saranno attacchi di rabbia. Il paziente diventa estremamente pericoloso, poiché è pronto a infliggere danni fisici a chiunque si trovi nelle vicinanze. La mente in questi momenti è offuscata. Non c'è comprensione della realtà.

La rabbia negli umani porta a disturbi del sonno. Le immagini che arrivano in un sogno sono inquiete. Spesso il paziente ha incubi. Nella fase turbolenta inizia la salivazione salivare. Non è escluso che alla fine di questa fase il paziente attenda un sollievo temporaneo. Dopo che tutti i riflessi spariranno, inizierà l'incontinenza delle feci e dell'urina. Con la progressione della paralisi, il paziente perderà conoscenza. Allo stadio turbolento la morte per soffocamento è abbastanza probabile.

Oggi la forma paralitica della rabbiapraticamente non si verifica Sintomi caratteristici del dolore nella regione del midollo spinale. Nel tempo, saranno sostituiti dalla paresi delle estremità. Queste paresi stanno progredendo rapidamente. Nella maggior parte dei casi, assumono il carattere di una paralisi ascendente. Il caso potrebbe terminare con il fatto che una persona perderà completamente la capacità di muovere il braccio, la gamba o il collo. Non si verificano attacchi di paralisi.

Rabbia nell'uomo: vaccinazioni

È impossibile prevedere tutto nella vita, ma devi essere pronto a tutto. La vaccinazione è un modo affidabile per proteggersi da questa terribile malattia. Ti consigliamo di consultare un medico e scoprire tutti i dettagli.

Infine, aggiungiamo che la rabbia non può essere curata. L'unica cosa che si può fare è fermare i sintomi.